martedì, 7 Luglio, 2020

Seguici sui social

66,729FansMi piace
31,681FollowerSegui
7,131FollowerSegui

News

Finalisti del Premio BMTA: il leone alato di Vulci

Terminiamo in Italia la nostra rassegna sui finalisti del premio della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico (BMTA), l’International Archaeological Discovery Award in onore all’archeologo...

Thalassa: la mostra sulle meraviglie sommerse dal Mediterraneo prorogata sino al 31 agosto

Thalassa: la mostra sulle meraviglie sommerse dal Mediterraneo prorogata sino al 31 agosto Mercoledì 1° luglio (ore 12), diretta Facebook per presentare la raccolta di...

Tra le Fonti e le Vene sorge il Tempietto sul Clitunno

Il Tempietto, facente parte del sito seriale UNESCO Longobardi in Italia: i luoghi del potere, divise gli storici sulla sua origine. Oggi si concorda...

Finalisti Premio BMTA: la Sala della Sfinge nella Domus Aurea

Il viaggio tra i finalisti per il premio ideato dalla Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico (BMTA), l’International Archaeological Discovery Award in onore dell’archeologo Khaled...

Ricercatori UniTo ricavano informazioni molecolari da una mummia egizia senza pregiudicare l’integrità del reperto

Grazie ad un’innovativa tecnologia finora utilizzata solo per lo studio di manoscritti, tessili e dipinti risalenti al massimo a qualche centinaio di anni fa, il team di ricerca-tori è riuscito a sequenziare le proteine della pelle mummificata e a caratterizzare il microbioma presente sulla superficie del corpo di una giovane donna vissuta a Gebe-lein (Alto Egitto) durante l’Antico Regno, oltre 4000 anni fa.

“Lo sguardo dell’antropologo”: un nuovo allestimento per esplorare le connessioni tra egittologia e antropologia

La mostra, realizzata in collaborazione con il Museo di Antropologia dell’Università di Torino, restituisce al pubblico una parte della collezione dell’istituto universitario, chiuso dal 1984. Dopo la riapertura al pubblico delle proprie sale, il Museo Egizio riprende anche l’attività espositiva temporanea: da domani, sabato 13 giugno, e fino al 15 novembre, la visita della collezione egittologica viene arricchita da "Lo sguardo dell'antropologo”, una piccola mostra allestita in una sala del primo piano e realizzato dai curatori del Museo Egizio in collaborazione con il Museo di Antropologia ed Etnografia dell'Università di Torino (MAET). La mostra nasce dall’intento di mettere in dialogo le collezioni dei due musei, proponendo una riflessione sulle modalità con cui la cultura scientifica europea, tra la fine del XIX secolo e la prima metà del XX, percepiva e classificava i suoi “altri”. Un progetto che mira a ricostruire i rapporti tra egittologia e antropologia, individuando prospettive di ricerca e possibili aree di collaborazione futura.

Eventi e Mostre

Gli Etruschi e il MANN. Un altro tesoro entra nel prezioso scrigno del Museo...

È stata finalmente inaugurata il 12 giugno scorso la mostra “Gli Etruschi e il MANN”, dopo la sospensione dei lavori – e il conseguente...

“Il MANN ricomincia da te”: con la riapertura di oggi le nuove Sale degli...

Il Museo Archeologico Nazionale di Napoli riapre oggi al pubblico, pronto ad accogliere i suoi visitatori in tutta sicurezza grazie ad una serie di provvedimenti messi in atto per la tutela della salute di tutti noi. Nella mattinata di oggi sarà il Direttore del MANN, Paolo Giulierini, a dare il suo personale benvenuto al Museo. Per questa ripartenza sono stati annunciati molti eventi e diverse novità, prima tra tutte il riallestimento delle Sale degli Affreschi che saranno fruibili ai visitatori già nella giornata di oggi, mentre per venerdì 12 giugno è prevista l’apertura della mostra "Gli Etruschi e il MANN" di cui ne è curatore Valentino Nizzo, il Direttore di Villa Giulia.

Pompei riapre !!!

Il Direttore Generale del Parco Archeologico di Pompei, Massimo Osanna, e il Direttore generale del Grande Progetto Pompei, Mauro Cipolletta illustreranno martedì 26 maggio...

Museo Etrusco di Villa Giulia, dove archeologia e innovazione digitale si incontrano.

Siamo sempre ben lieti di ospitare iniziative rivolte al mondo dell'infanzia. Troppo spesso dimentichiamo la differenza di percezione tra un adulto e un bambino,...

Museo Egizio premiato per la piattaforma TPOP, progetto di digitalizzazione e studio sui papiri

La piattaforma TPOP, progetto di digitalizzazione della collezione papiri del Museo Egizio, vincitore nella categoria ricerca dei prestigiosi Premi del Patrimonio Europeo/Premi Europa Nostra 2020   Alla...

Dal Web - Rassegna stampa

Altri articoli

Giuseppe Ferlini, medico soldato e archeologo.

Durante il XIX secolo, a partire dalle campagne napoleoniche, l’Africa si trovò ad affrontare l’inizio di quel fenomeno che oggi chiamiamo “Egittomania” e che...

I tesori romani del British Museum: the Hoxne Hoard

Il British Museum contiene una collezione di reperti romani e pre-romani. In questa serie di articoli analizzeremo questi incredibili reperti, partendo dal più famoso:...

La necropoli romana segreta di San Sabino

L’antica chiesa romanica sorgerebbe su una vasta necropoli romana e longobarda, dimenticata sotto centimetri di terreno. Testimonianza sono i materiali di recupero utilizzati nella...

Spoleto: l’oltretomba romano da recuperare

Alla periferia di Spoleto una maestosa tomba romana in eccellente stato di conservazione ma parte di un sito archeologico finito nell’oblio     Il sud dell’Umbria racconta...

Articoli di MA

El-Lisht: scoperta una tomba elitaria di 4000 anni fa

La missione archeologica egiziano-americana attiva nella zona di el-Lisht ha scoperto una tomba scavata nella roccia risalente a 4000 anni fa e situata a circa 300 metri a nord-est della piramide del faraone Senusert I, sovrano della XII dinastia che governò le terre d’Egitto dal 1964 a.C. al 1919 a.C. e conosciuto ai più con il nome di Sesostri I.

Bovino. Da antico centro daunio a “uno dei borghi più belli d’Italia”.

Quest’area della Puglia, che pare appositamente allestita per creare suggestione, offre incredibili possibilità per un viaggio che si voglia affrancare dai più consueti e frequentati centri turistici. Sarà sufficiente raggiungere uno qualsiasi dei borghi e – come avviene per le cose che ci piacciono – uno tirerà l’altro, sul filo di itinerari che non mancheranno mai di stupirci. E’ la Capitanata!

Mediterraneo Antico n°1 – gennaio 2015

Mario Tosi - Il ricordo di Sandro Trucco - Il villaggio operaio di Deir el-Medina - Stele Cat. 1535 di Abkau - Una misteriosa iscrizione geroglifica sulla Grande Piramide di Giza - La piramide in Egitto: simbolo dell’ideologia faraonica - Kenamun. L’undicesima mummia - Influssi stranieri nella religione egizia. Seconda parte - Le modifiche alla Cappella Rossa e la damnatio memoriae di Hatshepsut - I “Popoli del mare” nelle fonti scritte egiziane del Nuovo Regno - Egitto moderno: Doria Shafik e i diritti delle donne - Il protobizantino e le province orientali dell’Impero, tra storia e archeologia - La piramide di Caio Cestio a Roma - Vaso François. Una storia nella storia ed una preziosa eredità

I nostri numeri

1847

Articoli

63

Autori

47656

Visitatori unici al mese

*Dati riferiti a dicembre 2019