giovedì, 21 Gennaio, 2021

Seguici sui social

72,129FansMi piace
33,169FollowerSegui
7,077FollowerSegui

News

Vita quotidiana degli Etruschi. Sabato incontro online su come si divertivano.

Sabato 9 gennaio secondo incontro online, alle ore 18:00 (pagine Facebook e Instagram di FAI Giovani-Perugia), organizzato da FAI Giovani-Perugia, in collaborazione con Direzione...

Al MANN partono le attività di restauro del Mosaico di Alessandro

Partono le attività di restauro del Mosaico di Alessandro Il Direttore del MANN, Paolo Giulierini: "Scriviamo una pagina importante per la storia del Museo e...

La Necropoli del Crocifisso del Tufo nel prestigioso portale www.italyart.it

Viva soddisfazione per l’inserimento della Necropoli etrusca del Crocifisso del Tufo di Orvieto nel portale www.italyart.it è stata espressa dalla direttrice Lara Anniboletti. Il sito...

Pompei: completato lo scavo del termpolium della Regio 5

Il termopolio della Regio V, una delle antiche tavole calde di Pompei, con l’immagine della Nereide a cavallo, già parzialmente scavato nel 2019, riaffiora per intero con altre ricche decorazioni di nature morte, rinvenimenti di resti alimentari, ossa di animali e di vittime dell’eruzione. L'impianto commerciale era stato indagato solo in parte nel 2019, durante gli interventi del Grande Progetto Pompei per la messa in sicurezza e consolidamento dei fronti di scavo storici.

Museo Egizio: un museo “fuori di sé”

Una collezione che si connette con il territorio, uscendo dalle mura che la custodiscono per raggiungere ospedali e carceri, centri culturali e scuole per stranieri. Mura che diventano trasparenti per comunità nordafricane, migranti e richiedenti asilo. Perché il Museo Egizio non fa solo il museo ed è per questo che è senza dubbio un grande museo!

Reperto egizio scoperto all’Università di Aberdeen

Un antico reperto egizio da tempo andato perduto è stato ritrovato all’Università di Aberdeen, in Scozia, durante un riesame degli oggetti appartenenti alla collezione...

 

 

Eventi e Mostre

La rinascita di una fortezza medievale nell’oasi di Alessandro Magno

Il 5 novembre 2020 nell’oasi di Siwa, dopo due anni di lavori, si è svolta l’inaugurazione della Fortezza di Shali. La celebrazione è stata animata dalla popolazione dell’oasi che tra decine di bambine e giovani ragazze abbigliate con i coloratissimi costumi locali hanno intonato i loro canti della tradizione. Shali è una città fortificata dalle caratteristiche uniche al mondo, che risale agli inizi del XIII secolo, un’opera iniziata da un gruppo di quaranta persone che abitavano nel vicino villaggio di Aghurmi, proprio dove si trova il celebre Tempio dell’Oracolo consultato da Alessandro Magno nel 332 a.C.

I Marmi di Torlonia in mostra ai Musei Capitolini

A partire da domani 14 ottobre 2020 e fino al 29 giugno 2021, l’offerta dei Musei Capitolini si arricchirà della mostra “I Marmi di...

Torre Alemanna, dove si incontrano storia, arte, natura…e tanti bambini!

Bello bello bello! Non c'è nulla di più edificante che vedere un gruppo di bambini che gioca tra pietre che raccontano di una storia antica....

Borsa di Paestum: “Non vediamo l’ora di ripartire”. Il programma prende forma nel rispetto...

A 4 mesi già presentato il programma della XXIII Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico, a Paestum dal 19 al 22 novembre 2020 In arrivo le prime conferme dei...

Scopri Milano con l’App di MuseoCity

Da oggi fino al 2 agosto 2020, Milano rinnova l’invito a cittadini e appassionati a scoprire il suo patrimonio museale. I moltissimi musei coinvolti aprono...

Dal Web - Rassegna stampa

Altri articoli

Articoli di MA

I nostri numeri

1962

Articoli

67

Autori

136880

Visitatori unici al mese

*Dati riferiti a ottobre 2020