venerdì, 27 Gennaio, 2023

Il “Phersu” etrusco: un demone sanguinario o solo una maschera?

In alcune pitture etrusche è rappresentato uno strano personaggio mascherato chiamato Phersu. Tale figura, che descriveremo in seguito nel dettaglio, si ritrova in alcune tombe...

Zahi Hawass scopre la mummia più antica della storia a Saqqara:...

Finalmente, dopo mesi di attesa, nel tardo pomeriggio di un normalissimo giovedì di gennaio, Zahi Hawass fa il suo grande annuncio: la sua missione...

Svelato il segreto del “Golden Boy”: 49 amuleti lo proteggono nel...

La mummia del cosiddetto "Golden Boy", conservata nei magazzini del Museo Egizio del Cairo di piazza Tahrir, è stata avvolta dal mistero sin dalla...

Egitto: gli archeologi portano alla luce un’intera città romana.

E' una scoperta davvero eccezionale quella annunciata nelle scorse ore dal Segretario Generale del Consiglio Supremo di Archeologia, il Dott. Mustafa Waziri: gli archeologi...

La Notte di Michelangelo: ispiratrice di sonetti e di pubblicazioni scientifiche...

Nella Sagrestia Nuova della Basilica di San Lorenzo a Firenze, capolavoro del grande Michelangelo, è possibile ammirare una scultura femminile del geniale maestro rappresentate la Notte. Si tratta di una delle quattro allegorie delle Parti della Giornata che decora il sarcofago della tomba di Giuliano de’ Medici duca di Nemours che l’artista realizzò tra il 1520 e il 1534. Oggi è oggetto delle nostre attenzioni in quanto sono diverse le curiosità ad essa legate.

Dal Vesuvio a Pisa: nuove analisi e letture dei Papiri di...

Si è tenuto il 12 gennaio, presso l’Università Normale di Pisa, nell’Aula Magna di Palazzo Boilleau, un convegno dal titolo “Epicurei contro Accademici, Cinici...

Il Complesso dei Riti Magici a Pompei restituisce nuovi oggetti legati...

Il Complesso dei Riti Magici è da tempo avvolto dal mistero, dal momento che tanti sono gli interrogativi che gli archeologi si sono posti,...

Scoperta una tomba reale nella valle occidentale di Luxor.

Ad annunciare l'importante scoperta è il Ministero del Turismo e delle Antichità egiziane, attraverso le parole del Dott. Mustafa Waiziri, Segretario Generale del Consiglio...

Parigi: “Ramsès et l’or des pharaons”. Dopo Tutankhamon, a La Villette...

Dopo la strepitosa mostra su Tutankhamon che nel 2019 ha registrato oltre 1,4 milioni di visitatori, la Grande Halle de La Villette di Parigi torna a raccontare l’Egitto faraonico e lo fa con una nuova grandiosa esposizione che attirerà ancora una volta non solo i grandi appassionati di questa antica civiltà ma anche i curiosi e tutti coloro che vorranno lasciarsi ammaliare dall’irresistibile fascino della terra dei faraoni. Ramsès et l’or des pharaons approderà a La Villette in primavera e per 6 mesi delizierà i suoi visitatori con ben 181 reperti originali, molti dei quali non avevano mai oltrepassato i confini egiziani prima di questa tournée.

Archeologia del Passato Prossimo: pipe, mulini e altre giovani antichità

L’archeologia moderna ha, da ormai quasi cinquant’anni, il suo cardine ideologico nel cosiddetto Metodo Stratigrafico. Si tratta del principio scientifico per il quale, scavando...

POST FATA RESURGO: UN’INDAGINE POLACCA RACCONTA LA NASCITA DELLA FAÏENCE EGIZIA...

Tra i reperti della civiltà egizia più tipici e ingiustamente sottovalutati dal grande pubblico ci sono sicuramente le meravigliose opere di faïence. Ma cos’è...

I navigli di Hammurabi: le scoperte dell’Università di Catania in Iraq

Definizione: ambasciatore italiano presso un Paese del Medio Oriente, con un’agenda fittissima di impegni istituzionali congestionata da visite ai cantieri archeologici condotti dai suoi...

65.000 visitatori in 6 settimane alla mostra su Tutankhamon a Venezia

A VENEZIA CONTINUA L'EGITTOMANIA: 65.000 VISITATORI IN SEI SETTIMANE DI APERTURA ALLA MOSTRA "TUTANKHAMON, 100 ANNI DI MISTERI". META DIDATTICA PER 658 SCOLARESCHE E...

Amarna: scoperti monili in oro in una delle necropoli della città...

E’ stata una scoperta davvero inaspettata quella effettuata i giorni scorsi dalla missione britannica dell'Università di Cambridge presso una delle necropoli di Tell El-Amarna, nel governatorato di Minya (Medio Egitto). Il team dell’Amarna Project, capitanato da Barry Kemp, ha scoperto una piccola collezione di gioielli in oro e steatite nel cimitero settentrionale della città voluta da Akhenaton, il celebre sovrano della XVIII dinastia.

Egitto: scoperti nuovi ritratti del Fayum e una necropoli greco-romana

La missione archeologica egiziana lavora nel sito di el-Gerza nel Fayum ha riportato alla luce una grande struttura funeraria risalente al Periodo Tolemaico e Romano, nonché una nuova serie di ritratti di Fayum.

Il Museo Egizio racconta tremila anni di scrittura con la mostra...

Al Museo Egizio in mostra tremila anni di scrittura Al via la mostra “Il dono di Thot: leggere l’antico Egitto”   Dal geroglifico al copto, dallo ieratico...

Donne congiurate: il caso di Sempronia

Ci sono certi storiografi che riescono in poche righe a scolpire figure che rimangono impressionate, come su una lastra fotografica, nella mente del lettore. Una...

BMTA 2022. La ricerca archeologica campana e il marketing territoriale. Connessioni...

Alla Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico 2022 si parla di ricerca e territorio. Un binomio che oggi non può più essere scisso poiché l’archeologia...

Salamanca (Spagna): rinvenuti frammenti ceramici appartenenti alla dea egizia Hathor

Gli archeologi al lavoro sul sito di Cerro San Vicente. © Universidad de Salamanca Gli scavi condotti dall’Università di Salamanca presso il sito dell’età del ferro...

Per qualche d…enaro in più: Sponsiano torna in vita attraverso due...

“Sponsiano, chi era costui?”; in tanti durante questi giorni, sgranando il rosario degli imperatori romani, si sono trovati a condividere il dubbio di don...