martedì, 17 Settembre, 2019

Il banchetto in Etruria

La calda luce delle fiaccole, il gioco di luci e ombre sulle pareti decorate e adorne di ghirlande, il suono dolce dell’aulós, il crepitio del fuoco, il profumo delle carni arrostite, le voci dei commensali, l’aroma inebriante del vino, i colori delle vesti leggere delle danzatrici: ai nostri occhi si svelano i dettagli della vivace atmosfera che animava banchetti e simposi nel mondo antico. Proprio come si procede in una ricetta che prevede ingredienti sapientemente miscelati, anche in questo caso lo studio della cultura materiale, aggiunto ad un pizzico di dettagli tratti dalle fonti letterarie, sono gli elementi principali per poter ricostruire e rivivere le cerimonie del passato.

Gli Etruschi a tavola

Il banchetto aristocratico attraverso lo studio della cultura materiale Estratto da MediterraneoAntico Magazine, Anno 2015, Numero 2 La luce calda delle fiaccole,...

Gli etruschi in mostra a Bologna

Da tre anni ormai al Museo Civico Archeologico di Bologna fervono le attività per l'allestimento della nuova mostra intitolata "Etruschi. Viaggio nelle terre dei...

La “Testa Lorenzini” al Museo Archeologico Nazionale di Firenze

La "Testa Lorenzini" è stata acquistata dal MiBAC e dal 5 giugno 2019 sarà in esposizione permanente al Museo Archeologico Nazionale di Firenze.

EGA for Kids: nasce il progetto Time Tales

Grazie alla consulenza scientifica di ArcheoKids e dell’Associazione di Promozione Sociale “M(u)ovimenti, l’Entertainment Game Apps, ltd. lancia un nuovo progetto dal titolo “I racconti del tempo, Time Tales”.

Festival degli Etruschi

Il "Festival degli Etruschi" - dal 18 maggio al 2 giugno - prenderà forma grazie alla preziosa collaborazione tra E.G.A., l’Associazione Culturale Suodales e il progetto ANTICAE VIAE, e intende dare continuità al progetto di promozione del territorio etrusco e della sua cultura attraverso l’uso di strumenti sempre innovativi e coinvolgenti. L’idea è quella di un percorso nell’ Etruria attraverso la collaborazione di alcune città rappresentative per il popolo etrusco e già inserite nel videogioco “Mi Rasna”, con una chiusura del festival presso il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia a Roma, passando per Populonia, Vetulonia, Roselle, Chiusi, Arezzo, Cortona, Orvieto, Perugia, Veio e Cerveteri.
Acquistando cliccando sul banner sottostante contribuisci alla realizzazione dei nostri progetti.