sabato, 4 Aprile, 2020

Un’antica flotta romana ritrovata in Serbia

Notizie di nuove scoperte archeologiche giungono dalla Serbia, più precisamente dal sito dell'antica città romana di Viminacium nei pressi di Kostolac, dove - circa...

Museo Egizio: le “passeggiate del Direttore”

Una delle visite speciali più apprezzate del Museo Egizio è rappresentata dalle “passeggiate del Direttore”, un appuntamento mensile per un gruppo di 30 persone che, su prenotazione, possono visitare la collezione guidati dal direttore Christian Greco che, ogni volta, sceglie a sorpresa un differente approfondimento tematico.

La Sezione Preistoria e Protostoria del MANN: riscoperta di un passato...

Quello che sta accadendo al MANN (collaudato acronimo di Museo Archeologico Nazionale di Napoli) da alcuni anni è qualcosa che raramente ha avuto precedenti nella storia recente dei grandi musei europei. I lavori strutturali, il restyling delle sale del museo e dei suoi giardini, la riapertura di collezioni chiuse da decenni, il riordino e la futura fruizione da parte del pubblico dei depositi, le mostre di respiro internazionale e quelle innovative e sperimentali, e molto altro ancora stanno facendo risplendere il Museo (che per tutti a Napoli è il museo per eccellenza ovvero ‘o Museo’) ogni giorno di più, trasformandolo in punto di riferimento culturale. Le sale della collezione preistorica del MANN Legata a questo vento di rinnovamento è la riapertura della Sezione Preistoria e Protostoria chiusa da oltre un ventennio e inaugurata il 28 febbraio 2020 dopo un sapiente lavoro di riallestimento che ha coinvolto fisicamente ed emotivamente i preparatissimi archeologi e restauratori del Museo ed eccezionali professionisti esterni. Un’esposizione permanente di oltre 1000 mq per la quale è stato mantenuto il grande spazio in cui la collezione fu allestita nel 1995 ovvero le sale adiacenti alla Sezione Magna Grecia e al Gran Salone della Meridiana: otto sale su tre livelli, oggi facilmente raggiungibili grazie all’abbattimento delle barriere architettoniche, per seguire le grandi tappe della vita dell'uomo dalla Preistoria alla Protostoria con uno straordinario racconto che parte da 450mila anni fa illustrato attraverso circa 3000 reperti e una veste grafica e narrativa completamente nuova.

Vicini al ritrovamento della tomba di Thutmose II? Forse sì, è...

La missione dell’Istituto di Archeologia dell’Università di Varsavia al lavoro da circa 60 anni nell’area di Deir el-Bahari (sulla riva occidentale di Luqsor) ha portato alla luce un deposito di fondazione riconducente a Thutmose II, faraone della XVIII dinastia dal 1482 al 1479 a.C. circa.

Al Museo “Vito Capialbi” di Vibo Valentia è tornato il busto...

È ritornato, dopo otto anni di assenza, a Vibo, nella prestigiosa Sede del Museo Archeologico Nazionale “Vito Capialbi” di Vibo Valentia, afferente al Polo...

La Piramide a Gradoni del re Djoser è stata riaperta ai...

https://twitter.com/i/status/1235532399552761857 Dopo 14 anni di restauro, finalmente la Piramide a Gradoni del re Djoser è stata riaperta ai visitatori, oggi giovedì 5 marzo. Il Ministro...