Quante cose conosciamo di Leonardo da Vinci? La Monna Lisa, la sua scrittura retrograda, i suoi progetti di macchine volanti, e forse altro ancora.

Ora, grazie allo straordinario lavoro della British Library di Londra, è disponibile online una vasta raccolta di manoscritti del genio rinascimentale che per centinaia di anni sono rimasti nascosti al grande pubblico.

Leonardo, pur essendo un “tecnofilo”, non fece niente per pubblicare i suoi appunti. Fu solo grazie alla perizia del suo allievo Francesco Melzi che quei manoscritti riuscirono tornare in Italia. Gli eredi di Melzi col tempo si liberarono di quei documenti, ignari dell’importanza che essi avevano.

In quegli appunti, Leonardo progettò un aeroplano, un elicottero, un paracadute, un sottomarino e un’automobile. Ciò avvenne più di 300 anni prima che quelle idee venissero messe in pratica.

Vi invitiamo a leggere l’articolo completo a questo link.

Fonte: http://www.openculture.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here