Nei prossimi giorni, il Museo archeologico dell’Università di Münster in Germania restituirà all’Italia una testa di marmo romana del II secolo d.C., trafugata dai nazisti durante la Seconda Guerra Mondiale. Arrivato in Germania, il reperto era finito in possesso di un privato di Amburgo, dal quale poi il Museo l’aveva acquistato negli anni Sessanta, quando “la politica degli acquisti dei musei tedeschi era molto disinvolta”, come ha affermato Achim Lichtenberg, direttore dell’Istituto di archeologia classica dell’Università.

Vi invitiamo a leggere l’articolo completo a questo link.

Fonte: Corriere della Sera

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here