Una grande struttura difensiva, lunga 770 m, risalente con ragionevole certezza all’età del ferro romana (100-400 d.C.) è stata scoperta a Lolland, in Danimarca. Gli archeologi del Museo Lolland-Falster, impegnati nello scavo, stimano che tale scoperta sia soltanto una porzione di un’ampia linea di fortificazione in origine estesa fino alla costa.

Descritta come un ‘campo minato’ perché ne ricorda la funzione, l’area in studio comprende almeno 10.000 fori nel terreno, inequivocabile traccia di tecnica difensiva romana, storicamente nota come ‘gigli di Cesare’, per ritardare l’avanzamento dei nemici inserendo nel terreno pali affilati a mo’ di ostacolo. È stato un lavoro intenso, afferma a TV2 news Bjornar Mage archeologo e curatore del Museo. La struttura è andata quasi completamente distrutta, in assenza di tecniche manutentive, lasciata decadere lentamente e, finora, non è stato possibile datare con precisione il sito, anche se una tomba di un ricco individuo risalente all’età del ferro romana, individuata nei pressi del campo, rimanda a quel periodo storico.

Source: www.cph.dk   www.heritagedaily.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here