mercoledì, 20 Ottobre, 2021

Medioevo svelato. Storie dell’Emilia-Romagna attraverso l’archeologia

Da una parte l’Emilia, tributo alla strada romana costruita nel 187 a.C. dal console Marco Emilio Lepido; dall’altra la Romagna, dove Ravenna assurge al rango di...

Scoperte altre 12 tombe a Gebel el-Silsila. Gli antichi abitanti godevano...

Nella zona settentrionale di Gebel el-Silsila la missione archeologica egiziano-svedese guidata da Maria Nilsson e John Ward della Lund University ha scoperto un gruppo di tombe scavate nella roccia risalente alla XVIII dinastia, un ritrovamento davvero importante per le informazioni che svela sulla salute della popolazione antica di quei luoghi oltre al fatto che, con il susseguirsi delle scoperte di quest’ultimo periodo, continua a cambiare la percezione della natura e del ruolo di questo luogo.

Ad Ercolano cantieri aperti a visitatori e appassionati

Prosegue il programma del Parco Archeologico di Ercolano di inclusione del pubblico nei lavori di restauro e manutenzione dell’eccezionale patrimonio archeologico dell’antica Ercolano. Si tratta di un dietro le quinte che porterà alla scoperta di un dipinto raffigurante un paesaggio architettonico proveniente dalla Villa dei Papiri prima della partenza per essere esposto nella mostra “Rediscovering the Villa dei Papiri" al Getty Museum di Malibù dal 26 giugno al 28 ottobre 2019. Per gli ultimi preparativi e controlli conservativi è stato allestito, negli spazi riservati alla didattica dell’Antiquarium del Parco, un laboratorio temporaneo che ospiterà, fino al 5 febbraio, la pittura murale.

Picasso/Parade Napoli 1917

Nel 1917 si celebra il centenario del viaggio di Picasso in Italia, forse il più importante della sua vita, al di fuori della Francia e dalla natia Spagna. Il maestro giunge a Roma il 18 febbraio 1917 in compagnia di Jean Cocteau, con cui lavorava alla preparazione di Parade, un balletto per la compagnia dei Ballets Russes di Djagilev, con cui lavorerà nel quinquennio a venire. Nel Belpaese per poco più di due mesi, egli visita Napoli due volte, nei mesi di marzo e aprile. Per tale importante occasione commemorativa, la Soprintendenza di Pompei, il Museo Nazionale di Capodimonte e il Teatro dell’Opera di Roma, promuovono una mostra dal titolo Picasso\Parade: Napoli 1917 che avrà luogo a Capodimonte e Pompei.

Le stele arpocratee dalla collezione egizia del Museo archeologico di Napoli

La collezione egizia del Museo Archeologico Nazionale di Napoli custodisce una cospicua collezione di stele arpocratee, dette anche “Cippi di Horus”, che rappresentano uno dei più singolari reperti che la terra dei faraoni ci abbia restituito.

Egitto: scoperta una rarissima imbarcazione tolemaica e un’area funeraria nella baia...

La missione archeologica franco-egiziana dell'Istituto Europeo di Archeologia Subacquea (IEASM) al lavoro nella città sommersa di Heracleion nella baia di Abukir (o Abu Qir), a 13 km a nord-est di Alessandria, ha scoperto il relitto di una nave da guerra risalente al Periodo Tolemaico e i resti di un'area funeraria greca datata all'inizio del IV secolo a.C.