Avviso importante!

Per migliorare la vostra esperienza di lettura, abbiamo rimosso i banner pubblicitari di Google. Aiutateci a mantenere il sito così e a coprire le spese passando per la nostra pagina Amazon prima di fare acquisti di qualsiasi genere.
A voi non costa nulla, ma per noi è una cosa molto preziosa. Grazie!

Vai alla pagina Amazon

Importante scoperta alla Biblioteca Nazionale di Napoli. Il P. Herc. 1067...

Scoperta eccezionale quella annunciata dal direttore della Biblioteca Nazionale di Napoli, Francesco Mercurio. Lo studio del papiro P.Herc.1067, condotto da Valeria Piano, e conservato...

Cicerone vs Catilina: Quo usque tandem abutere, patientia nostra?

Quando Cicerone rivelò le intenzioni di Catilina davanti al senato, questo votò il senatus consultum ultimum, un decreto di emergenza che dava pieni poteri ai consoli e con un attacco durissimo pronunziò l’8 e il 9 novembre, il 3 e il 5 dicembre le sue celebri Catilinarie. La I e la IV davanti al senato, la II e la III davanti al popolo. L’Arpinate si presenta così come il campione della legalità repubblicana e come difensore dell’ordine costituito.

Nuove scoperte nella Villa “B” di Torre Annunziata

La Villa "B", detta di "Lucio Crassus Tertius", ha regalato una nuova scoperta ai ricercatori statunitensi di The Oplontis Project che sono tornati a...

Torna alla luce un minuscolo ritratto in bronzo di Alessandro Magno

Su un’isola della Danimarca è tornato alla luce un piccolissimo ritratto in bronzo di Alessandro Magno.

Novae (Bulgaria): un frigorifero per la fortezza della legio I Italica

Il frigorifero. Crediti: Centro di Ricerca per le Antichità dell’Europa Sud-Orientale dell’Università di Varsavia Gli archeologi guidati dal professor Piotr Dyczek, del Centro di Ricerca...

Ritrovato un gioco per bambini a Vindolanda, antica fortezza romana.

Vindolanda è una località archeologica risalente a circa il 122 d.C. e situata a circa due chilometri dal Vallo di Adriano, nel nord della Gran Bretagna. Questo sito è noto per aver rivelato agli studiosi una notevole quantità di materiale, circa 7.000 pezzi, appartenente ai raggruppamenti militari lì stanziati, insieme alle loro famiglie, per difendere le zone di frontiera. Mentre gli archeologi stavano esaminando le sacche contenti i ritagli di pellame, con grande sorpresa hanno trovato un pezzo di cuoio modellato in un piccolo animale molto simile ad un topolino.