Secondo una recente ricerca condotta da due studiosi americani, i Pompeiani escogitarono un sistema ingegnoso, veloce ed economico per riparare le strade della loro città: colate di ferro fuso nei buchi della pavimentazione.

Le strade principali di Pompei erano pavimentate in pietra ed erano percorse da lunghi solchi appositamente realizzati per il transito dei carri. La progressiva erosione di queste fenditure causata dal passaggio dei mezzi creava buchi profondi che periodicamente dovevano essere riparati.

Sostituire la pavimentazione sarebbe stata un’operazione gravosa in termini economici ma anche logistici, perché la vie principali sarebbero rimaste bloccate per mesi. Gli addetti alla manutenzione stradale pensarono quindi di riparare i buchi riempiendoli con ferro fuso misto ad altri materiali come pietra e frammenti di terracotta, risolvendo il problema in modo più rapido ed economico.

Per maggiori informazioni vi invitiamo a leggere l’articolo completo di Daniele Mancini a questo link.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here