La missione archeologica egiziano-americana guidata dal dottor Matthew Adams della New York University e dalla dottoressa Deborah Fishak della Princeton University ha riportato alla luce un antico birrificio. Si ritiene che possa essere il più antico birrificio egizio ad alta produzione. La scoperta è avvenuta a nord di Abido, nel governatorato di Sohag.

Birrificio di Abido (ph. Luxor Time)

Il dottor Mostafa Waziry, segretario generale del Consiglio Supremo delle Antichità, ha dichiarato che la fabbrica risale circa al 3100 a.C., probabilmente al regno di Narmer, il sovrano della I dinastia da molti associato a Menes, l’unificatore delle Due Terre d’Egitto. La struttura si estende su una superficie di 20 m x 2,5 m ed è composta da otto grandi sezioni ciascuna delle quali utilizzata come unità produttiva di birra. Ogni settore conteneva circa 40 vasche circolari di terracotta disposte su due file. Ogni bacino era tenuto in posizione da perni in argilla piantati nel terreno e disposti ad anello. Qui veniva riscaldata la miscela di cereali e acqua, processo che avviava la fermentazione.

Le vasche del birrificio di Abido (ph. Luxor Time)

Il dottor Matthew Adams sostiene che gli studi effettuati fanno ipotizzare una produzione in larga scala, infatti la birreria doveva essere in grado di produrre circa 22.400 litri di birra alla volta.

Birrificio di Abido (ph. Luxor Time)

Dagli scavi di ​​queste strutture sono sorte evidenze dell’uso della birra nei riti sacrificali; ciò fa supporre che la sua ubicazione potrebbe essere stata decisa in funzione dei rituali funerari che si svolgevano nella vicina necropoli reale di Abido.

Uno dei bacini del birrificio di Abido (ph. Luxor Time)

In merito a questa scoperta è doveroso fare una precisazione. L’impianto era già stato individuato da un gruppo di archeologi britannici all’inizio del XX secolo. La sua posizione, però, non era stata documentata con precisione e se ne erano perse le tracce. L’attuale missione archeologica è stata in grado di individuarla di nuovo, ne ha iniziato lo scavo e scoperto la sua entità.

Source: MoAT

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here