Scoperte a Saqqara mummie e strumenti per l’imbalsamazione

0
2894
Piramide di Unas (ph. Tiziana Giuliani)

Le sabbie della necropoli di Saqqara continuano a regalare tesori e preziose informazioni. E’ infatti di questi giorni la notizia diffusa dal Ministero delle Antichità Egiziano il quale annuncia che a sud della piramide di Unas (2380-2350 a.C., V dinastia, Antico Regno) sono state scoperte diverse mummie e vari strumenti utilizzati per il processo di imbalsamazione.

La scoperta, effettuata in collaborazione con una missione archeologica tedesca al lavoro nei pressi dell’ultima piramide edificata durante la V dinastia e la prima in cui sono stati incisi i Testi delle Piramidi, include una serie di recipienti di misurazione per vasi di mummificazione, che riportano iscrizioni, e attrezzature per l’imbalsamazione.

E’ stato individuato anche un pozzo di sepoltura comune, luogo in cui fu sepolto un considerevole numero di mummie inumate in bare di legno e grandi sarcofagi e dove sono stati trovati anche diversi amuleti, pietre preziose e pregiati oggetti in metallo. Tra i rinvenimenti anche una maschera d’oro che verrà esposta insieme ad altri reperti individuati durante la prossima conferenza stampa prevista per sabato prossimo.

Qui l’aggiornamento: https://mediterraneoantico.it/articoli/egitto-vicino-oriente/a-saqqara-scoperto-un-laboratorio-per-limbalsamazione-e-circa-35-mummie/

Advertisement
Articolo precedenteRestauratori sul Tempio di Nettuno
Prossimo articoloA Tavola con gli Antichi Romani
Tiziana Giuliani

Egittofila, sin dall’infanzia appassionata di Antico Egitto, collabora con l’associazione Egittologia.net dal 2010. Ha contribuito alla realizzazione di EM-Egittologia.net Magazine (rinominato poi MediterraneoAntico) seguendone la pubblicazione già dai primi numeri e ricoprendo in seguito anche il ruolo di coordinatrice editoriale. Dal 2018 è capo redattrice di MediterraneoAntico.

Organizza conferenze ed eventi legati al mondo degli Egizi, nonché approfondimenti didattici nelle scuole di primo grado. Ha visitato decine di volte la terra dei faraoni dove svolge ricerche personali; ha scritto centinaia di articoli per la ns. redazione, alcuni dei quali pubblicati anche da altre riviste (cartacee e digitali) di archeologia e cultura generale. Dall’estate del 2017 collabora con lo scrittore Alberto Siliotti nella realizzazione dei suoi libri sull’antico Egitto.

Appassionata di fotografia, insegna ginnastica artistica ed ha una spiccata predisposizione per le arti in genere.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here