domenica, 20 gennaio, 2019

Malacrino a colloquio con i vertici Enit. Obiettivo dell’incontro la promozione...

Un'agenda romana fitta di appuntamenti per il Direttore del Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria. Dopo il meeting di mercoledì a Villa Borghese, per gli Stati Generali degli Amici dei Musei e delle Gallerie, Carmelo Malacrino ha incontrato ieri mattina, nella capitale, il Direttore Esecutivo dell'Enit, Giovanni Bastianelli.

Villa Giulia ospita la mostra d’arte e fotografia Opera Libera, inaugurazione...

Si terrà martedì 4 luglio a partire dalle ore 10.30 presso la Sala della Fortuna di Villa Giulia a Roma la conferenza stampa di inaugurazione della mostra Opera Libera, promossa da Wikimedia Italia insieme alMuseo Nazionale Etrusco...

I VOLTI SVELATI Ritratti romani dalla villa di Gianola a...

Giovedì 9 giugno alle ore 18.00 presso il Museo Archeologico Nazionale di Formia saranno esposte al pubblico le raffinate sculture di epoca romana scoperte nel sito archeologico di Gianola, presso Formia, restaurate grazie alla proficua collaborazione tra la Soprintendenza Archeologia del Lazio e dell’Etruria Meridionale e l’ISCR, con il supporto del Parco Regionale Riviera di Ulisse.

Un nuovo allestimento museale per la Triade Capitolina

Un nuovo allestimento museale per la Triade Capitolina. Il famoso gruppo scultoreo che rappresenta le tre divinità più importanti del pantheon romano - Giove,...

Caupona sostiene la ricerca archeologica in favore dell’antica Stabiae

L’archeo-ristorante Caupona sostiene la ricerca archeologica in favore dell’antica Stabiae, con l’obiettivo di realizzare la mappatura computerizzata completa della città distrutta insieme a Pompei...

MOSTRA EGITTO. A Jesolo va in scena l’antica terra dei faraoni

Dal 26 dicembre a Jesolo andrà in scena l’antico Egitto. Aprirà infatti al pubblico “MOSTRA EGITTO”, una mostra interamente dedicata alla magica terra dei faraoni che metterà in risalto non solo i vari aspetti di questa affascinante civiltà millenaria per mezzo di spettacolari scenografie e l’esposizione di reperti provenienti dai più grandi musei italiani ed internazionali, ma si avrà inoltre la possibilità di immergersi in riproduzioni in scala 1:1 di due bellissime tombe scavate tra le falesie della necropoli tebana: la tomba di Pashedu, artigiano caposquadra che prese parte alla realizzazione degli ipogei reali, e quella di Tutankhamon, il faraone forse universalmente più conosciuto.
Acquistando cliccando sul banner sottostante contribuisci alla realizzazione dei nostri progetti.