sabato, 19 Ottobre, 2019

13 giugno 323 a.C.: morì Alessandro Magno

Il 13 giugno del 323 a.C. (fonti indicano anche il 10 e l’11) morì Alessandro il Grande. Figlio del re Filippo II, fondatore della potenza macedone, Alessandro nacque a Pella nel 356 a.C. Tutti conoscono le sue imprese e la sua potenza.

#accaddeoggi 17 gennaio 38 a.C. Livia Drusilla va in moglie ad...

Livia Drusilla Claudia nacque a Roma nel 58 a.C. da Marco Livio Druso Claudiano e Alfidia, figlia del potente magistrato italico Marco Aufidio Lurcone. Intono ai quindici anni andò in moglie a Tiberio Claudio Nerone,il quale combatteva assieme al suocero Claudiano nel partito dei congiurati, comandato da Cassio Longino e Bruto, contro Marco Antonio e Ottaviano.

#accaddeoggi Tiberio divinizza Augusto e diventa imperatore

Nel 14 d.C. Augusto ormai prossimo alla morte convocò sull’isola di Capri, Tiberio, che venne nominato suo successore alla guida dell’Impero. Non passò molto tempo che Augusto fu costretto, nel suo rientro nell’Urbe, a fermarsi a Nola dove ormai in fin di vita spirò il 19 agosto. Secondo le fonti Tiberio ebbe un ultimo colloquio con Augusto nell’Octavianum nolano, secondo altre versioni Tiberio giunse a Nola che Augusto era già morto.

#accaddeoggi Nel 192 d.C.,a causa di una congiura, muore l’Imperatore Commodo

Figlio di Marco Aurelio, Commodo divenne imperatore a soli 19 anni. Il suo dispotismo, la stravaganza e le innovazioni religiose che lo portarono a farsi chiamare Ercole e a voler rifondare Roma con il nome di Colonia Commodiana, determinarono inevitabilmente una rottura con il senato, di cui fece perseguitare diversi membri. Cadde nel 192 d.C. vittima di una congiura.

#accaddeoggi Alea iacta est! Cesare attraversa in armi il Rubicone

il 10 gennaio del 49 a.C. Cesare attraversa il Rubicone dando così inizio alla guerra civile.

#accaddeoggi 16 gennaio 27 a.C. Ottaviano riceve il titolo di Augusto

Il senato conferisce ad Ottaviano il titolo di “Augusto”, un epiteto che lo sottraeva dalla sfera politica per proiettarlo in una dimensione sacrale e religiosa. Il termine va ricollegato etimologicamente al verbo latino augere, che significa “accrescere”; gli imperatori, sono coloro che accrescono la ricchezza, il benessere, la floridezza dello Stato, grazie al potere che rivestono. Augusto vuol dire anche "venerabile" e, soprattutto, "protetto dagli dei".
Acquistando cliccando sul banner sottostante contribuisci alla realizzazione dei nostri progetti.