AL MUSEO ARCHEOLOGICO DI NAPOLI Giornate Europee del Patrimonio (24-25 settembre 2016)

0
576

PROGRAMMA:

  • SABATO 24 e DOMENICA 25 SETTEMBRE 2016 ore 9-13

visite guidate ›

Madamina il catalogo è questo. Visita ai depositi del Museo”

Un itinerario tra depositi e collezioni dedicato alle immagini femminili di dee, muse, ninfe, imperatrici in ceramica, pittura e scultura. Si conclude con la visita a Europa sul toro e il racconto del suo mito.

Con biglietto d’ingresso del Museo euro 13

 

  • SABATO 24 SETTEMBRE 2016 ore 11

‹ visita guidata ›

“Ho ereditato un Museo!”

a cura di Coopculture, coordinamento del Servizio Educativo

Una visita a tema sul patrimonio lasciato dai Borbone ai napoletani e al mondo. La storia dell’edificio, la scelta dei luoghi, il progetto di una grande fucina di cultura ove dovevano risiedere il gabinetto per lo studio delle arti, del disegno, del restauro. La realizzazione del progetto di un Museo che contenesse l’eredità a sua volta ricevuta da Carlo III per parte della madre, Elisabetta Farnese, e  il frutto delle ricerche nelle aree vesuviane ma anche nel resto del Regno. Cosa è giunto a noi di questo progetto e quali sono le prospettive future per confermarlo e migliorarlo nella fruizione e comunicazione. Il racconto del Museo come luogo di memoria, di conservazione di educazione al bello e al valore della testimonianze esalta le potenzialità culturali ed  identitarie che può offrire alle generazioni future.

Durata 2 ore, per gruppi di adulti e famiglie.

L’ attività è gratuita con biglietto d’ingresso del Museo

 Prenotazione presso il call center di  Coopculture 848 082408 o presso le biglietterie

 

  • SABATO 24 SETTEMBRE 2016 ore 18

‹ Conferenze ›

“Convivium. Vino per uomini, dèi ed eroi. E le donne?”

di Mario Cesarano

I partecipanti saranno protagonisti del racconto di un mondo di uomini e donne le cui leggi e regole viaggiavano dalla Grecia all’Italia sulle onde del vino come le navi sulle onde del mare. Al termine della conferenza, degustazione di vini pregiati a cura di “Genti delle alture. Samnites”, che nasce dall’idea di due giovani imprenditori che hanno fatto del legame indissolubile con il territorio sannita e della valorizzazione delle eccellenze alimentari una ragione di vita.

La partecipazione è gratuita con prenotazione obbligatoria: tel. 081 4422273      

 

  • SABATO 24 SETTEMBRE 2016 ore 20,30 e ore 22

‹ visita guidata ›

Dietro le quinte. Il restauro in diretta” 

a cura del Laboratorio di Conservazione e Restauro del Museo 

I restauratori accoglieranno i visitatori nel Laboratorio di Conservazione e Restauro del Museo Archeologico Nazionale di Napoli, all’interno delle Sezioni in cui si svolgono le varie attività (materiali lapidei, dipinti murali e mosaici, ceramica e metalli), e illustreranno le metodiche e le tecniche di restauro attraverso esempi di interventi realizzati o in corso. Sarà così possibile conoscere l’impegnativo lavoro che si nasconde dietro il restauro e le professionalità specializzate che occorrono per realizzarlo.

Prenotazione obbligatoria: tel. 081 4422273

Ingresso al Museo dalle ore 20 alle 23  euro 1

 

  • SABATO 24 SETTEMBRE 2016 ore 21

‹ concerto ›

Napoli tra l’Opera e le sue melodie  di Duo in do

Concerto di musica classica, M° Paolo Barone e M° Gabriele Cimmino

Il Duo in Do, composto dal M° Paolo Barone -al pianoforte- e dal M° Gabriele Cimmino -voce tenore-, eseguirà i brani più noti della musica classica napoletana ed alcune tra le più celebri arie d’Opera italiana, alternando ai brani cantati emozionanti composizioni per pianoforte solo, tratte dal repertorio internazionale classico e moderno. Suggestivo scenario del concerto la Sala del Toro Farnese, gioiello del Museo Archeologico Nazionale di Napoli.

Ingresso al Museo dalle ore 20 alle 23  euro 1

 

  • DOMENICA 25 SETTEMBRE 2016 ore 11

 “Una visita interculturale alle collezioni del MANN”

Terzo appuntamento di questa edizione degli “Incontri di Archeologia” in collaborazione con l’Associazione Antirazzista e Interetnica 3 Febbraio.

Per info e prenotazioni, Associazione 3 febbraio (tel. 346 5708065)

 

  • DOMENICA 25 SETTEMBRE 2016 ore 11

‹ Letture e concerti ›

“Bruno Galluccio e Antonio Raia: versi e suoni tra regole e invenzione”

a cura di Marco De Gemmis, introduce Enza Silvestrini, interviene Gabriele Castaldo

Un reading/concerto, introdotto dalla scrittrice Enza Silvestrini, del poeta Bruno Galluccio e del musicista Antonio Raia. Sullo sfondo di una scultura dell’artista Gabriele Castaldo ‒ “Il cuneo rosso rompe il cerchio bianco”,  esplicito omaggio a El Lissitzky e alla geometria ‒ Galluccio e Raia mettono in scena, attraverso le misurate costruzioni della poesia e brani musicali in cui invece la regola volentieri cede il passo all’improvvisazione, la loro fertile relazione con il mondo dei numeri e delle scienze.

 

  • DOMENICA 25 SETTEMBRE 2016 ore 11

‹ visita guidata ›

“Un gioco da Museo”

a cura di Coopculture, coordinamento del Servizio Educativo

Una simpatica visita guidata attraverso le sale del Museo Archeologico rivolta al pubblico dei più piccoli, accompagnati dai genitori, li condurrà ad un  primo approccio a questo luogo ed al riconoscimento di alcuni tra i più importanti capolavori del Museo. Un archeologo racconterà in forma narrativa ed aneddotica, le vicende della creazione del Museo e della sua storia e illustrerà le principali opere in esso contenute, favorendo la partecipazione e la interazione dei bambini e dei loro genitori. Al termine del percorso in uno spazio apposito (in uno dei cortili se il meteo lo consente, oppure in laboratorio) i bambini giocheranno al gioco dell’oca,  le cui caselle raffigurano immagini o particolari delle opere appena visitate nelle sale. Giocando confermeranno le conoscenze acquisite, consolidando in tal modo il loro primo approccio al  Museo,  luogo che costituirà una parte importante della loro formazione identitaria.

Durata 2 ore, per famiglie con bambini

 L’ attività è gratuita con biglietto d’ingresso del Museo

 Prenotazione presso il call center di  Coopculture 848 082408 o presso le biglietterie

 

  • DOMENICA 25 SETTEMBRE 2016 ore 12

‹ Mostre

“Ashes to ashes. Encausti” di Mats Bergquist

a cura di Elena Dal Molin e Marco De Gemmis

“Ogni quadro deve essere una preghiera” è affermazione che ricorre nel misurato parlare di Bergquist, che affida i suoi encausti su legno, privi di figure, a chi sia disposto da osservatore a condividere la concentrazione del suo operare lento e silenzioso, le cui cura e complessità restano nascoste dietro la semplicità ascetica del risultato. L’artista svedese dialoga, nell’atrio del Museo e nella piccola sala al piano terra da anni dedicata al confronto fra antico e contemporaneo, con la memoria dell’antica tecnica dei pittori greci, con le superfici monocrome delle decorazioni a fresco pompeiane, con  il bianco del marmo e le patine scure del bronzo delle statue romane.

Fino al 27 ottobre 2016

Ingresso libero alla mostra in occasione dell’inaugurazione

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here