Giornate Europee del Patrimonio al Parco Archeologico di Ercolano con Maiuri...

Ritornano sabato 23 e domenica 24 settembre le Giornate Europee del Patrimonio incentrate sul tema “Cultura e Natura”.L’argomento di grande attualità, scelto dal Consiglio d’Europa per questo...

Maiuri pop up – Shopping. Il 26 marzo 2018 alla ricerca...

Si svolge lunedì 26 marzo ‘Maiuri pop up Shopping’ itinerario alla ricerca di taverne e botteghe organizzato nel Parco Archeologico di Ercolano. Gli appuntamenti...

Ultra limina leti – Oltre le porte della morte. L’ultimo viaggio...

Domenica 20 ottobre 2019, alle ore 10:00, a Roccelletta di Borgia (Catanzaro), presso il Museo e Parco Archeologico Nazionale di Scolacium, si terrà l’inaugurazione...

All’ombra delle piramidi. La mastaba del dignitario Nefer

All’ombra delle piramidi. La mastaba del dignitario Nefer, mostra in corso al Museo Giovanni Barracco dal 30 dicembre del 2016, a cura dell’archeologa Maddalena...

Alla scoperta del Museo Egizio attraverso quiz ed intriganti enigmi

Da giovedì 2 a domenica 5 giugno, alle 10:10, presso il Museo Egizio, queste e molte altre curiosità verranno svelate ai bambini dai 6 agli 11 anni durante la visita guidata: “Chi vuol essere faraone? L’antico Egitto in pillole”.

Miti cosmogonici di sangue: Cibele e la Pietra Nera

Il mito di Attis e le figure che ne determinano la sorte, quella di sua "madre", Cibele, e di Agdistis, risulta ad un'analisi approfondita assai complesso e le sue origini si perdono nelle nebbie del passato, come tutte le strutture archetipali, d'altra parte. Cibele Idea (dal monte Ida), chiamata a Roma la "magna mater", era una divinità primordiale, il cui nome (dal greco: Κυβέλη – Kybelē; latino: Cibelis) e le cui peculiarità sono stati oggetti di culto in area anatolica e preellenica: dea della natura, degli animali (potnia theron, espressione utilizzata per la prima volta da Omero in riferimento ad Artemide) e dei luoghi selvatici, aveva un santuario di straordinaria importanza a Pessinunte, nella Frigia, dove la dea era venerata nella forma di pietra nera.