venerdì, 23 Agosto, 2019

Ercolano: riapriranno 6 importanti domus chiuse dagli anni 80

La manutenzione programmata del Parco Archeologico di Ercolano è finalmente realtà: è stato firmato il contratto di manutenzione ordinaria dei resti archeologici per tre anni (2018-2020) grazie alla quale il Parco si pone all’avanguardia in Italia mettendo in pratica un processo di manutenzione programmata completo. L’area archeologica è contemporaneamente interessata da alcuni importanti interventi di restauro di strutture e apparati decorativi: il cantiere della Casa del Bicentenario è già in fase avanzata; sono in fase di attuazione le gare per l’area dell’Antica Spiaggia, per la progettazione del consolidamento e della sistemazione idrologica della Villa dei Papiri, infine il restauro di sei tra le più importanti domus di Ercolano. Così, tanto la Casa del Bicentenario quanto le sei domus, chiuse dagli anni 80 del secolo scorso, saranno presto accessibili.

A Stabiae una nuova campagna di scavi condotta dal Museo Ermitage

Nel complesso archeologico di Villa Arianna a Stabiae continua, per il nono anno consecutivo, il progetto di scavo e restauro condotto dal Museo Statale Ermitage di San Pietroburgo sotto la direzione scientifica del Parco Archeologico di Pompei e con il coordinamento della Fondazione RAS (Restoring Ancient Stabiae)

La magia del tufo: un fine settimana alla scoperta della città...

Sono due le visite guidate organizzate per il prossimo fine settimana alla scoperta della città perduta di Vitozza, uno degli insediamenti rupestri tra i...

“VANITY: Storie di gioielli dalle Cicladi a Pompei”. La vanità in...

La Vanità in mostra, tra la Grecia e Pompei “VANITY: STORIE DI GIOIELLI DALLE CICLADI A POMPEI” Palestra Grande degli Scavi di Pompei 10 maggio – 5...

Riaperto il Teatro Antico di Ercolano – Visitatori in aumento al...

Il 17 marzo sono iniziate le visite al percorso sotterraneo del Teatro Antico di Ercolano. I visitatori della Settimana dei musei - in aumento di + 1/3 rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso - hanno potuto assistere al restauro di due frammenti di pittura e al processo di lavorazione artigianale di gioielli moderni ispirati agli esemplari antichi.

Sotto-Sopra: ricerca archeologica e narrazione del passato

In occasione delle Giornate dell’archeologia in Europa 2019 la Soprintendenza propone un dibattito aperto tra professionisti, studiosi e rappresentanti delle istituzioni per parlare della sfida principale del lavoro dell’archeologo: ricostruire la storia di un territorio e restituirla ai suoi abitanti… senza perdersi d’animo!
Acquistando cliccando sul banner sottostante contribuisci alla realizzazione dei nostri progetti.