Ludovico Einaudi al Teatro Grande di Pompei

0
548

Il Teatro Grande riapre le scene il 23 luglio con un artista d’eccezione, Ludovico Einaudi per la prima volta a Pompei. “Ludovico Einaudi elements” è il titolo del concerto che vedrà assieme al compositore torinese al pianoforte, Federico Mecozzi al violino, Redi Hasa al violoncello, Alberto Fabris al basso elettrico e live electronics, Riccardo Laganà alle percussioni e Francesco Arcuri alle chitarre.

“Elements” l’album uscito il 16 ottobre 2015, composto da 12 brani, ha una strumentazione che comprende piano, archi, percussioni, chitarra ed elettronica. Come nei precedenti lavori del compositore, anche questo si sviluppa come una suite in cui ogni brano ha una precisa relazione con gli altri. Il suono è ricco e stratificato, gli elementi sonori si sommano e s’intrecciano con una freschezza d’insieme che unisce con naturalezza suoni acustici, elettrici ed elettronici. E’ stato registrato nell’arco di tre mesi, tra marzo e giugno, nello studio della sua casa di campagna nelle Langhe, “un’esperienza unica, accompagnata dal ritmo incalzante dell’esplosione della primavera”.

Così il compositore parla del suo ultimo lavoro: “Se non fosse musica sarebbe una mappa dei pensieri, a volte chiari, a volte sovrapposti, punti, linee, figure, frammenti di un discorso interno che non si ferma mai.”

I biglietti sono acquistabili online su ticketone.it o presso i rivenditori autorizzati.

La stagione estiva di Pompei vedrà nel  mese di luglio all’anfiteatro anche i concerti di Elton John il 12 luglio e David Gilmour il 7 e l’8 luglio.

Fonte: Ufficio stampa Soprintendenza Pompei

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here