venerdì, 30 Settembre, 2022

Egitto: scoperti blocchi di granito risalenti al regno di Cheope nell’antica...

Da poche ore il Ministero del Turismo e dell'Antichità egiziane ha annunciato l'eccezionale scoperta di una serie di blocchi di granito risalenti al regno...

Riapre dopo tre anni il Museo di Arte Islamica del Cairo

Il Museo di Arte Islamica (MIA) a Bab El-Khalq, al centro del Cairo, è pronto a riaprire le sue porte ed accogliere i visitatori dopo i tre anni di chiusura necessari per la ricostruzione e il restauro degli ambienti, e dei reperti in esso contenuti, colpiti gravemente dall’esplosione di un’autobomba nel gennaio del 2014. Ufficialmente inaugurato mercoledì dal Presidente egiziano Abdel-Fattah El-Sisi, dal Primo Ministro Sherif Ismail e dal Ministro delle Antichità Khaled El-Enany in una cerimonia alla presenza di altri alti funzionari, il museo accoglierà nella giornata di oggi la stampa così da consentire ai media di fotografare e mostrare al mondo il lavoro svolto in questi due anni e far conoscere le meraviglie che il museo custodisce. Da domani, invece, l’accesso sarà possibile al pubblico che fino a sabato 28 gennaio potrà usufruire dell’ingresso gratuito. La splendida sede del MIA è un edificio in stile neo-islamico di due piani dove al primo piano sono esposte straordinarie collezioni di rari manufatti in legno e gesso, nonché reperti tessili, di metallo, ceramica, vetro e cristallo tutti rigorosamente dell'era islamica provenienti da tutto il mondo. Un totale di 4.400 manufatti disposti in 25 gallerie. L’Italia è stata protagonista del restauro di quello che è considerato uno dei più importanti musei di arte islamica nel mondo.

Abbonati al Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia

A partire dal 1° luglio il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia offre una nuova opportunità di visita attraverso un abbonamento che consente ingressi...

MiBACT e Regione Friuli Venezia Giulia rinnovano accordo per valorizzazione di...

Un'implementazione delle aree archeologiche e di ulteriori beni immobili - tra cui il Museo archeologico nazionale - conferiti in uso dallo Stato alla Fondazione...

I VOLTI SVELATI Ritratti romani dalla villa di Gianola a...

Giovedì 9 giugno alle ore 18.00 presso il Museo Archeologico Nazionale di Formia saranno esposte al pubblico le raffinate sculture di epoca romana scoperte nel sito archeologico di Gianola, presso Formia, restaurate grazie alla proficua collaborazione tra la Soprintendenza Archeologia del Lazio e dell’Etruria Meridionale e l’ISCR, con il supporto del Parco Regionale Riviera di Ulisse.

Pescatori turchi pescano una statua acefala in bronzo

Non hanno di certo dormito i pescatori turchi che nelle scorse ore, a largo delle coste della provincia egea di Muğla, hanno pescato un sorprendente bottino! Nelle loro reti si è impigliata una statua in bronzo acefala di una donna che dagli studi preliminari si ritiene risalga al periodo ellenistico e dovrebbe avere un valore storico molto elevato.