Etruschi e Umbri, genti di confine

0
928

“VELIMNA è una realtà importante che è andata crescendo negli ultimi quindici anni. In occasione dell’edizione di quest’anno saranno coinvolti il Museo archeologico nazionale dell’Umbria, che ha sede a Perugia, e il Museo archeologico nazionale di Spoleto con un convegno che getterà nuova luce sul rapporto tra Etruschi e Umbri e una mostra che coinvolgerà due realtà territoriali”.

Lo ha detto Luana Cenciaioli, direttrice del Museo archeologico nazionale dell’Umbria e del Museo archeologico nazionale di Orvieto, intervenendo alla conferenza stampa di presentazione  della manifestazione “Velimna, gli etruschi del fiume”. Il convegno, intitolato “Etruschi e Umbri. Genti di confine”, si svolgerà venerdì 1 settembre, dalle ore 10 alle 18, al Museo archeologico nazionale dell’Umbria e vedrà la partecipazione di ricercatori e studiosi come Ancillotti, Ponzi Bonomi, Roncalli. Nella stessa giornata saranno anche presentati gli atti del convegno dello scorso anno dedicato a “L’Eros degli Etruschi”. Sempre il primo settembre sarà inaugurata una mostra, che durerà sino al primo ottobre, allestita contemporaneamente al Museo archeologico nazionale dell’Umbria (piazza Giordano Bruno, 10, Perugia) e al Museo archeologico nazionale di Spoleto.

Scaturita dal lavoro di Luana Cenciaioli e di Maria Angela Turchetti, direttrice del museo spoletino, esporrà a Perugia reperti degli Umbri e a Spoleto ritrovamenti etruschi. La dott.ssa Cenciaioli mercoledì 30 agosto, alle ore 19,30, nella Necropoli del Palazzone di Ponte San Giovanni, terrà inoltre una conferenza su “Etruschi e Umbri a confronto” e giovedì 31 agosto presenterà, alle ore 18, alla Rocca Paolina di Perugia la raccolta dei pannelli esplicativi delle mostre scientifico-fotografiche realizzati in quindici anni da Agnese Massi Secondari.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here