Sabato 9 gennaio secondo incontro online, alle ore 18:00 (pagine Facebook e Instagram di FAI Giovani-Perugia), organizzato da FAI Giovani-Perugia, in collaborazione con Direzione regionale Musei dell’Umbria-MANU, Museo archeologico nazionale dell’Umbria, su aspetti della vita degli Etruschi. Stavolta si parlerà di come si divertivano.

Sicuramente a tavola ma non solo”, dice Marianna Fatti di FAI Giovani-Perugia che ne sarà la coordinatrice: “Penso alla Tomba dei Leopardi di Tarquinia, che rappresenta un vivace e leggiadro banchetto, ma sono incuriosita anche da altre occasioni”.

Un argomento”, aggiunge Ludovico Russo del FAI Giovani, “in sintonia con i giorni di festività che abbiamo trascorso, dediti, nonostante la pandemia, alla convivialità e ai giochi”.

Erodoto”, afferma, da parte sua, Maria Angela Turchetti, direttrice del MANU, “attribuisce agli Etruschi l’invenzione dei dadi, degli astragali e della palla. Le testimonianze iconografiche giunte fino a noi, ancora più che le fonti letterarie, nei colori vivacissimi delle pitture tombali o sui vasi figurati, documentano quanta parte avessero gare e giochi atletici, banchetti e simposi (il bere insieme), danze e musiche nella loro quotidianità, nelle circostanze pubbliche come private, anche in eventi funerari, cultuali o politici. Sabato 9 gennaio”, continua la direttrice, “proveremo a passare sinteticamente in rassegna quali fossero le occasioni di divertimento, convivialità e festa etrusca, senza dimenticare, quando possibile, i materiali attinenti a queste tematiche conservati nei musei umbri”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here