Gli etruschi in mostra a Bologna

0
857

Da tre anni ormai al Museo Civico Archeologico di Bologna fervono le attività per l’allestimento della nuova mostra intitolata “Etruschi. Viaggio nelle terre dei Rasna“, un’esposizione che illustra i risultati delle ricerche e degli scavi effettuati nell’ultimo ventennio.

Infatti sono passati ormai alcuni lustri dall’ultima splendida mostra “Principi etruschi tra Mediterraneo ed Europa” che il capoluogo emiliano aveva dedicato alla civiltà etrusca, e si sentiva il bisogno di fare il punto della situazione sulle scoperte avvenute nelle ultime due decadi.

Dal 7 dicembre al 24 maggio 2020, il Museo Civico Archeologico di Bologna ospiterà questa nuova e ambiziosa esposizione che consentirà al grande pubblico di ammirare circa mille oggetti provenienti da una sessantina di musei e enti italiani e internazionali.

Ed è proprio la direttrice del museo bolognese, Paola Giovetti, a sottolineare il fatto che si tratterà di una mostra molto “italiana” dal momento che la maggior parte degli oggetti esposti proviene da piccoli e grandi musei d’Italia, riducendo allo stretto indispensabile i prestiti da grandi istituzioni internazionali.

L’itinerario dell’esposizione sarà suddiviso in due parti, la prima incentrata principalmente sulla cultura e sulla storia etrusca, mentre la seconda sarà un viaggio nelle terre di Lazio, Umbria, Toscana, Campania ed Emilia-Romagna, che anticamente costituivano il vasto territorio dell’Etruria.

La parte conclusiva della mostra sarà costituita da una serie di fotografie sull’Etruria padana di cui Bologna era la capitale con il nome di Velzna (latinizzato poi in Felsina). Quelle fotografie introdurranno l’esposizione permanente allestita al primo piano che è stato oggetto di lunghi lavori di ristrutturazione e che riaprirà proprio in occasione della nuova mostra.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here