Recondita armonia… l’arte nel suo mistero, le diverse bellezze insiem confonde…

 

Accompagnati dal pittore Mario Cavaradossi, protagonista della Tosca di Giacomo Puccini, entriamo nel sublime, il mondo della pittura ostiense. Uno specchio magico che riflette le decorazioni di soffitti e pareti nei salotti e nelle camere della Roma repubblicana e imperiale. Non i palazzi del principe, ma le dimore dei ceti abbienti e anche della classe media. Ostia Antica vanta infatti circa 3.600 metri quadrati di rivestimenti pittorici in situ e molti altri affreschi consolidati e custoditi dopo lo strappo.

 

Insula Delle Volte Dipinte

 

Volte, soffitti e pareti di Ostia Antica raccontano il susseguirsi delle mode decorative dettate per secoli dalla capitale dell’Impero; e adottate, con la sveltezza della vanità, dalle élite della colonia portuale Il Covid non ferma le conferenze offerte del Parco archeologico di Ostia Antica che, dalle ore 17 del 5 maggio, presenterà on-line un avvincente racconto della civiltà romana vista attraverso la più nobile delle arti antiche, la pittura. “Conquiste come la prospettiva e lo scorcio erano ben note alla pittura antica.

 

Insula Delle Ierodule

 

Neanche l’Impero Bizantino riuscì a preservarle e quelle conquiste fondamentali si riaffacciarono in occidente soltanto con Giotto” ricorda l’archeologa Mariarosaria Barbera, direttore del Parco archeologico. Le estese superfici pittoriche della prima colonia di Roma riescono a rispondere alle domande degli studiosi su almeno cinque secoli di storia, dalle ultime fasi repubblicane, all’intera parabola dell’impero. Ecco allora che le decorazioni dei numerosi edifici residenziali di Ostia mostrano l’evoluzione del gusto dell’epoca, oltre a fornire dettagli sulla disponibilità di colori minerali, come il cinabro, un composto rosso di mercurio e zolfo, bello, costoso e tossico, tanto che le attività di estrazione erano ferocemente riservate a detenuti e schiavi.

 

Insula Delle Volte Dipinte

 

Esperta di pittura antica, autrice di numerosi lavori sulle decorazioni parietali di Ostia Antica, interverrà Stella Falzone, archeologa e staff scientist dell’Istituto per la Cultura Antica presso l’Accademia delle Scienze di Vienna: “Ostia si presenta come un contenitore eccezionale di conoscenza per la pittura romana, specialmente per le fasi medio imperiali, tra le più note e fruibili anche dai visitatori. Nella conversazione disponibile sul sito di Ostia antica da martedì 5 maggio parleremo della pittura parietale, una decorazione che ci racconta le forme dell’architettura antica cui si collega negli edifici di Ostia che conservano intonaci dipinti.

 

Insula Delle Muse, Dettaglio Con Fasce In Rosso Cinabro

 

Presenteremo molte immagini delle pareti affrescate ancora conservate nel sito e ricostruzioni che gli studiosi hanno proposto in questi anni sulla base degli intonaci frammentari rinvenuti negli scavi”. Da non perdere la conversazione online offerta dal Parco archeologico di Ostia Antica, a partire dalle 17 del 5 maggio, sul sito del Parco Archeologico di Ostia antica

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here