Scabec: Campania by night, 22mila presenze. Da Pompei a Paestum bilanci positivi

0
713

Ottantadue serate, oltre 22mila partecipanti per 5 siti straordinari, che hanno coperto l’offerta culturale nelle principali località turistiche, da Paestum all’isola d’Ischia: bilancio più che positivo per “Campania By Night. Archeologia sotto le stelle”, il progetto di valorizzazione turistica della Regione Campania realizzato dalla Scabec che da giugno a settembre ha offerto a turisti e residenti un modo nuovo e suggestivo per vivere e visitare scavi archeologici e musei e per arricchire l’offerta di intrattenimento dell’estate.

La Scabec è già al lavoro per la chiusura del calendario 2017 – 2018  che vedrà un allargamento del programma anche alla Villa romana di Positano e  al  Vesuvio.  “Porteremo il programma completo al prossimo World Travel Market di Londra – sottolinea la presidente della Scabec Patrizia Boldoni -, questa volta con i dettagli e con i tempi utili per una promozione internazionale.  Uno sforzo organizzativo che la società sta facendo con la Regione per rispondere in maniera concreta alle richieste di operatori e imprenditori del settore”.

Quest’anno a Pompei, resa magica da installazioni luminose, l’Arena di Artecard allestita nella Palestra Grande ha ospitato 18 spettacoli con artisti di fama internazionale proposti dal curatore Luigi Gallo, che chiudevano il percorso di visita guidata alle Domus. Ad Ercolano la visita teatralizzata “La Notte di Plinio, le ultime ore di Herculaneum”, prodotta da Le Nuvole ha registrato il tutto esaurito, con quattro turni a sera.

“Un successo a tutto tondo per queste due importanti siti archeologici dell’area vesuviana che in questo modo si offrono alla fruizione anche in orari diversi dall’ordinario – ha dichiarato il Soprintendente di Pompei Massimo Osanna  – . La positiva collaborazione con la Scabec ha aperto quest’anno a Pompei la porta alla contaminazione con altre forme d’arte in modo innovativo, come la danza contemporanea, in sintonia con la politica attuale di gestione dell’area archeologica “.

Scavi di Ercolano. La notte di Plinio
Scavi di Ercolano. La notte di Plinio

“Lo straordinario successo registrato dalle visite notturne al Parco archeologico della nostra città testimonia ancora una volta l’inestimabile valore del nostro patrimonio culturale – sottolinea il sindaco di Ercolano Ciro Buonajuto – . Grazie all’iniziativa portata avanti da Scabec, per due mesi i visitatori hanno avuto l’occasione di visitare gli Scavi in un’atmosfera che ha certamente reso domus, cardi e decumani ancora più affascinanti. Queste attività sono indispensabili per la valorizzazione delle bellezze del nostro territorio e rappresentano un volano per lo sviluppo. L’augurio, pertanto,  è che “Le Notti di Herculaneum” possano diventare un appuntamento fisso nel cartellone degli eventi estivi in Campania”.

Templi di Paestum
Templi di Paestum

Un vero e proprio boom quello verificatosi ai Templi di Paestum che con la passeggiata illuminata nei Templi ha avuto una crescita degli ingressi del 40%, incassando fino al 70% in più: ad agosto da 38.082 il numero dei visitatori si è quasi raddoppiato. “Un successo che premia la nostra strategia: grazie alla collaborazione con la Regione Campania e la Scabec siamo riusciti a trasformare un finanziamento in una vera offerta culturale – afferma Gabriel Zuchtriegel direttore del Parco archeologico di Paestum – e in un investimento che, anche a livello ecomomico, è risultato vincente. Gli incassi, infatti, hanno superato i costi dell’iniziativa e saranno reinvestiti in tutela, ricerca e valorizzazione”.

Museo archeologico di Pithecusa
Museo archeologico di Pithecusa

A Minori le tre sere di rappresentazione nella Villa Romana hanno registrato 1200 presenze, infine il complesso di Villa Arbusto ad Ischia ha accolto un pubblico esigente abbinando alla visita del Museo di Pithecusae una rassegna di musica jazz e teatro a cura di Laura Valente, con artisti come Peppe Servillo, Cristina Donadio, Francesco D’Errico e Marco Zurzolo solo per citarne alcuni.”La presenza del Complesso Museale di Villa Arbusto nel ricco calendario di “Campania by Night. Archeologia sotto le stelle” ha fatto si che ci fosse una promozione importante dell’immenso patrimonio custodito nel nostro museo. – ha dichiarato l’assessora alla cultura del Comune di Lacco Ameno, Cecilia Prota – . I bravissimi artisti che il sabato sera si sono esibiti al termine della visita guidata sono stati l’occasione per far conoscere la nostra realtà museale. Voglio ringraziare la Scabec per l’attenzione dimostrata nei nostri confronti. Speriamo che questo sia solo l’inizio di una proficua collaborazione”.

“CAMPANIA BY NIGHT – Archeologia sotto le stelle” fa parte del progetto della Regione Campania dal titolo “Itinerari culturali e religiosi” a cura della Scabec, finanziato con fondi POC (Piano Operativo Complementare), realizzato in collaborazione con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e Turismo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here