Il Museo Egizio celebra la festa dei lavoratori con la visita guidata “Il lavoro nell’Egitto faraonico”

0
745

Lunedì 30 aprile e martedì 1 maggio, in occasione della festa dei lavoratori, il Museo Egizio – via Accademia delle Scienza 6 – propone la vista guidata “Il lavoro nell’Egitto faraonico”.

Attraverso l’osservazione dei reperti e la lettura di alcuni passi tratti da antichi papiri della collezione torinese, al pubblico verranno rivelate alcune peculiarità sull’organizzazione del lavoro al tempo dei faraoni. Tra curiosità ed aneddoti, i visitatori potranno conoscere i diversi lavori di questa antica civiltà, che spaziavano dall’ambito domestico e agricolo a quello commerciale, artigianale e templare.

Grazie alla visita, che offre numerosi spunti di riflessione sul tema del lavoro, sarà dunque possibile delineare una giornata lavorativa tipo, riflettendo anche su alcuni luoghi comuni.

INFORMAZIONI UTILI

Il lavoro nell’Egitto faraonico
Pubblico: adulti
Data e orari: 30 aprile – 1 maggio 10:50
Prezzo al pubblico: €7,00 (biglietto di ingresso escluso)
Prenotazione obbligatoria: dal lunedì al venerdì, 8:30 – 19:00; sabato, 9:00 – 13:00.

telefono: 011 4406903 – mail: info@museitorino.it

VISITA GUIDATA SERALE DEL MUSEO E DELLA MOSTRA “ANCHE LE STATUE MUOIONO” IN LINGUA INGLESE

Il Museo Egizio organizza una visita guidata serale attraverso le sue preziose sale e accompagna i visitatori alla scoperta della mostra “Anche le statue muoiono”

Lunedì 30 aprile e Martedì 1 maggio il Museo Egizio – via Accademia delle Scienze 6 – organizza una visita guidata a partire dalle ore 15.20, per conoscere la storia dei preziosi reperti custoditi nelle sale del Museo.

Il percorso proposto attraverserà tutti gli spazi espositivi, guidando i partecipanti alla scoperta dei passaggi fondamentali dello sviluppo storico e cronologico dell’antica civiltà nilotica: un vero e proprio salto nel tempo che offre la possibilità di conoscere i misteri, l’arte e la cultura dell’Antico Egitto.

Il pubblico potrà, inoltre, visitare la mostra “Anche le statue muoiono. Conflitto e patrimonio tra antico e contemporaneo”. Il progetto espositivo – realizzato dal Museo Egizio in collaborazione con la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, i Musei Reali e il Centro Scavi dell’Università degli Studi di Torino – indaga un argomento quanto mai delicato e attuale come quello della distruzione consapevole del patrimonio culturale, invitando alla riflessione sull’importanza della sua tutela e conservazione.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here