Intimidazione a Falcomatà, Malacrino: «Reggio è la città della cultura e del cambiamento»

0
720

«L’intimidazione subita dal Sindaco di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà è un segnale preoccupante in una città che ha dimostrato di voler crescere e reagire alla criminalità organizzata. I proiettili indirizzati al primo cittadino sono gli ultimi di una serie di gesti miranti a colpire l’agire dell’intera Amministrazione, ma anche la voglia di ripartire dei Reggini. Siamo certi che Reggio Calabria non è la città del tentato incendio al Parco Botteghelle, del deturpamento dell’asilo di Archi e del fuoco appiccato a quello di Santa Venere. Ma è quella della cultura, della sete di conoscenza, della voglia di cambiamento. Esprimo, pertanto, la mia personale vicinanza al Sindaco Falcomatà, oltre che quella di tutto il Museo Archeologico Nazionale, certo che l’episodio criminoso non ne arresterà gli obiettivi e l’agire politico.

Il Museo contribuirà, con la sua presenza sul territorio e col rinnovato ruolo di spazio urbano a disposizione dei cittadini, a divulgare la cultura della consapevolezza, strumento tra i più efficaci per la lotta alla criminalità organizzata. Solo le Istituzioni, chiamate tutte a impegnarsi in azione sinergica, possono fare innalzare quel senso etico e morale che renderà una comunità unita e radicata nel suo più profondo e vero valore identitario».

Nota del Direttore del Museo archeologico di Reggio Calabria, Carmelo Malacrino

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here