Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia: pillole di archeologia

0
282

Pillole di archeologia dal Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia

ETRUscopri #8

Valentino Nizzo presenta il carrello di Bisenzio. Rinvenuto nella necropoli di Olmo Bello a Bisenzio (Lago di Bolsena) e risalente alla fine dell’VIII sec. a. C., esso era destinato a funzioni cerimoniali. La ricca decorazione figurata, dal complesso significato ideologico, rappresenta attività e riti che scandiscono la vita del personaggio cui era destinato: scene di vita animale che alludono al mondo oscuro che incombe sull’uomo; scene di caccia e di aratura, di duelli, anche amorosi, che hanno un profondo senso simbolico. Uno straordinario oggetto di arte applicata che, come altri esempi della cultura etrusca, fu di ispirazione per le opere contemporanee di Mario Schifano. Per questo lo trovate in bella vista alla mostra “ETRUSchifano. Mario Schifano a Villa Giulia: un ritorno”, allestita nelle sale al piano nobile del nostro Museo, in un accostamento perfettamente riuscito.

Buona visione e alla prossima pillola

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here