Da un cantiere edile nel delta orientale emerge una tomba faraonica

0
1220
La tomba in pietra riemersa da un cantiere edile nel Delta. (ph. MoA)

La missione archeologica egiziana che lavora nel delta orientale ha fortuitamente scoperto una tomba faraonica nella città di el-Husseiniya nel governatorato di al-Sharqia.

Il capo del Dipartimento delle Antichità Egiziane presso il Ministero delle Antichità, il dott. Ayman Ashawi, ha dichiarato infatti che la scoperta è stata effettuata durante i lavori di supervisione e sondaggio preventivo che la squadra stava facendo ad un cantiere edile grazie alla richiesta avanzata da un cittadino di ampliare la sua abitazione, trovandosi questa in un’area a rischio presenze archeologiche. I lavori di scavo preventivo attuati per la ristrutturazione abitativa hanno portato alla luce la tomba, che deve ancora essere identificata e si deve ancora chiarire a chi fu appartenuta.

La tomba è formata da un singolo blocco di pietra di 65 tonnellate con incisi testi geroglifici e contiene un sarcofago realizzato in basalto o diorite. La tomba in pietra è stata costruita su un tumulo roccioso, quindi deve essere stata scolpita altrove da una montagna e poi successivamente trasferita fino ad essere collocata nella sua posizione attuale.

(ph. MoA)

Sources: MoA

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here