L’Assiria e l’Egitto. Scontro di potenze tra l’VIII e il VII secolo a.C.

0
1661

Alberto Elli continua a produrre materiale che riguarda la storia del Vicino Oriente Antico e dell’Egitto faraonico, utilizzando la formula vincente che ormai caratterizza le sue opere: fornire alla struttura cronologica degli eventi storici un opportuno supporto filologico, costituito dalla traduzione fatta ex-novo dei documenti – o parte di essi – pertinenti all’argomento trattato. Materiale che in molti casi non è facilmente reperibile da chi non è un addetto ai lavori e per questo ancora più prezioso!

Così è stato con “La stele di Rosetta e il Decreto di Menfi”, con Paolo Belloni e Paolo Bondielli; con “Ramesse e gli Hittiti. La Battaglia di Qadesh, il Trattato di Pace e i matrimoni dinastici”, con Paolo Bondielli e adesso con questo nuovo lavoro editoriale, che ci racconta di un periodo storico assai travagliato per quell’area geografica.

La data cardine del XII secolo a.C., il cui fatto storico rilevante è senz’altro il passaggio dei Popoli del Mare in modi e tempi ancora non del tutto chiariti, vide il collasso dei due imperi che in quel periodo fungevano da polio di attrazione politica per l’intera area geografica: quello hittita e quello egizio.

Il primo non resse il colpo e scomparve dalla scena politica, sopravvivendo in parte in una decina di staterelli denominati dagli studiosi “stati neo hittiti”; il secondo dovette contrarsi all’interno dei propri confini tradizionali, abbandonando l’area siro-palestinese.

Questo varco aperto dai Popoli del Mare ha consentito la nascita, o per meglio dire, la rinascita dell’Impero Assiro ed è da qui che Alberto Elli fa partire la sua ricerca.

Alternando il racconto dei fatti storici tra l’ambiente assiro e quello egizio, il lettore viene trasportato nelle dinamiche di quel tempo così remoto, fino a comprenderne gli eventi. Le gesta dei sovrani, gli spostamenti degli eserciti, le battaglie campali e le politiche estere che hanno caratterizzato l’area vicino orientale in quel periodo, appaiono ben delineate nei presupposti indicati dall’autore, che il lettore incontra e acquisisce avanzando lungo il testo con il ritmo incalzante della cronologia storica.

Un libro scritto davvero bene, dove l’uso di un corpus importante di note a piè pagina – quasi impossibile trovare una pagina del libro che ne sia priva – consente al lettore di scorrere velocemente lungo il testo e di fermarsi, qual’ora venga colpito da una parte specifica, per leggerne l’approfondimento o un preciso e puntuale riferimento bibliografico.

La seconda parte del libro presenta quattro appendici che riguardano l’aspetto documentario e filologico di alcuni reperti afferenti al rapporto tra assiri ed egizi.

Nell’appendice A troviamo un’interessante analisi della campagna di Sennacherib contro la Filistea e il Regno di Giuda, che pur riguardando solo marginalmente l’argomento trattato, offre al lettore spunti decisamente interessanti e ci fa conoscere ancora meglio le intenzioni assire nelle zone di influenza egizie. Vengono quindi proposti i testi relativi, comprese le parti contenute nella Bibbia, e avviata un’analisi dei fatti che porta a delle probabili conclusioni.

L’appendice B riguarda invece un lavoro filologico di traduzione e traslitterazione del testo cuneiforme del Prisma A I e II, relativamente alle due campagne che il sovrano assiro Assurbanipal condusse contro l’Egitto, che rappresenta l’ultima e più aggiornata versione degli Annali di Assurbanipal.

L’appendice C prende in esame gli ŠARRĀNU, una celebre lista dei re che Assurbanipal pose a capo delle province d’Egitto all’indomani dell’invasione che lo portò alla sua conquista, dove ogni nome è associato alla singola città, capitale della provincia stessa.

L’appendice D traslittera e traduce il testo geroglifico inciso sulla Stele del Sogno di Tanutamon.

Nel testo il re egizio racconta come riuscì ad impadronirsi dell’Egitto sottraendolo agli assiri grazie a un sogno premonitore.

Una Bibliografia molto ricca completa questo volume edito da Kemet, che consentirà al lettore più esigente di approfondire a propria volta le vicende di questo particolare periodo storico.

“L’Assiria e l’Egitto. Scontro di potenze tra l’VIII e il VII secolo a.C.” di Alberto Elli, edito da Kemet (Torino),è un libro che ci sentiamo di consigliare a tutti, studiosi e appassionati, che riassume in unico volume una serie di informazioni storico-filologiche che non sempre sono facili da reperire.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here